• Andrea Dallapina

Per solutori esperti

Rischio di piogge e temporali nella giornata di domenica prossima, mentre il sabato dovrebbe essere prevalentemente soleggiato. Invece, il barometro del giovedì legge (fonte Fondazione Symbola) che l’Italia può essere considerata una super-potenza dell’economia circolare (quella del riciclo), sia per tasso di riciclo sul totale dei rifiuti sia per produttività delle materie prime, con performance migliori di Francia, Germania e Spagna.


Attorno al tema del riutilizzo delle materie, in Italia, si è sviluppata negli anni una consolidata economia fatta di piccole e grandi aziende attive nel settore. C’è però un altro lato della medaglia, l’Italia investe ancora poco in ricerca e sviluppo (anche) in questo settore.


Insomma, se c’è da metter su bottega, dal Medioevo al Rinascimento, sino al Boom del Dopoguerra, in Italia non sembra difettare la voglia d’impresa in ogni settore.


La difficoltà nasce quando un sistema fondato sulla somma di particolarità, deve affrontare sfide complesse, che richiedono uno sforzo comune, quale è quello della ricerca e dello sviluppo. E allora ecco tornare l’annoso quesito, cruciale per decidere come investire le risorse pubbliche: meglio incentivare quello in cui riusciamo meglio o spendere per imparare a fare quello nel quale siamo meno bravi?

L'invito, solo per solutori esperti, è trovare tracce di risposta nel dibattito politico italiano.


#riciclo #economiacircolare #barometri #sviluppo #ricerca